Migliori programmi per scaricare film

Vedere un film in streaming oppure scaricarlo per guardarlo comodamente sul pc quando si ha voglia e tempo? sicuramente entrambe le soluzioni sono valide e ormai divenute sia semplici sia comuni, vedere un film gratis dal web oppure scaricare un film attraverso un software è pratica comune. Quali sono i migliori programmi per scaricare film?

uTorrent: come scaricare film con uTorrent

State cercando un programma che vi permetta di scaricare gratis musica, film, giochi, programmi o file torrent in maniera semplice e veloce? Provate il fantastico uTorrent e non rimarrete delusi, infatti si tratta di un programma gratis davvero caratteristico che vi permetterà di accedere al mondo dei file torrent in maniera semplice e veloce.

Potrete condividere i vostri documenti con altri utenti registrati al servizio, semplicemente utilizzando la rete P2P. La recente versione integrata sul web, offre a tutte le persone interessate un vantaggio davvero esclusivo che vi permetterà di ottenere vantaggi esclusivi. Tutto quello che si può chiedere a un programma di file sharing è integrato in uTorrent. Il software è reperibile online anche in Italiano e altamente configurabile sia nelle impostazioni che nelle connessioni e nelle varie tipologie di protocollo. Sarete voi che potrete impostare senza problemi i giorni e gli orari in cui il client può utilizzare la banda internet per effettuare il download. Utilizzate una connessione web a consumo? In questo caso potrete configurare uTorrent in modo che si blocchi ogni volta che raggiunge una certa quantità di dati trasferiti.

Con uTorrent avrete la possibilità di riprodurre in streaming un’anteprima dei file audio e video in download per effettuare la riproduzione attraverso un apposito player multimediale integrato. Interessante la funzionalità che permette di commentare i singoli file torrent per scegliere quelli migliori.

Nelle nuove versioni di uTorrent non sarà più necessario utilizzare il port forwarding, funzionalità che permetteva di disabilitare i tracker UDP. La novità più interessante di uTorrent è il Drop File to Send, una funzionalità esclusiva che vi permetterà di trascinare i file all’interno del box per creare in automatico il link per condividere con gli amici ogni tipo di file torrent.

Insomma uTorrent si evolve ancora per offrirvi il massimo, che ne dite di iniziare a utilizzarlo?

Guida (tutorial) all’utilizzo di uTorrent.

1. La prima cosa da fare è di scaricare ed installare il software, quindi collegatevi al sito www.utorrent.com e cliccate su “Scarica uTorrent” come nella foto.

2. Sarete indirizzati alla pagina di download, quindi per scaricare il software cliccate “Download gratuito” come nella foto.

3. Salvate il file di installazione cliccando “Salva file”.

4. Finito il download del file cliccate 2 volte sul file di installazione, poi cliccate “Esegui” per avviare l’installazione di uTorrent.

5. Scegliete la lingua desiderata e cliccate OK.

6. Per varie volte cliccate “Avanti” e accettate le condizioni d’uso del software.

7. Ad un certo punto vi sarà chiesto se desiderate installare sul vostro PC anche 2 componenti pubblicitari, io vi consiglio di non installarli (il software funziona benissimo anche senza), quindi cliccate “Decline Offer” e poi nella prossima finestra scegliete “Declina”. Cliccate “Fine” per terminare l’installazione di uTorrent.

8. Una volta installato, uTorrent si presenta così, come nella foto sotto.

9. Per cercare i file da scaricare con uTorrent, dovete accedere a siti che ospitano i file .torrent, io in questo tutorial sono andato sul sito www.isohunt.com e ho cercato il sistema operativo Ubuntu, ma per trovare i file da scaricare (musica, film, giochi o programmi) si può utilizzare anche un motore di ricerca torrent, per esempio www.torrentz.eu. Fra i risultati disponibili scegliete i file con il più alto numero di seeds, per ordinare i file con più seeds in alto, cliccate su “S” come nella foto sotto.

10. Quando avete individuato il file che volete scaricare, cliccate sul titolo e nella pagina che si apre cliccate “Download .torrent” come nella foto sotto.

11. A questo punto sul tuo PC viene scaricato un file con estensione .torrent, che può essere aperto con il software uTorrent. Cliccate OK come nella foto sotto.

12. Nella finestra “Aggingi un torrent” avete la possibilità di selezionare la cartella dove salvare il file da scaricare, quindi se volete cambiare la cartella di destinazione cliccate sul pulsante con i tre puntini, se non volete cambiare la cartella cliccate direttamente OK, come nella foto sotto.

13. Nella fase di scaricamento del file il software si presenta così.

14. Selezionando il file con un click sinistro e poi con il click destro possiamo accedere a diverse opzioni messe a disposizione di uTorrent, per esempio mettere in pausa, rimuovere il file o forzare l’avvio del file da scaricare.

Alcuni siti o motori di ricerca torrent.

1. Kickass Torrents
2. Speckly
3. GamesTorrents
4. Isohunt
5. TorrentBox
6. TorrentPortal
7. TorrentReactor.to
8. TorrentReactor.net
9. Zoozle
10. Torrent Downloads
11. Search-Torrent
12. MoNova.org
13. NowTorrents
14. Torrentscan
15. Torrents

eMule: come scaricare film gratis con eMule

eMule è il programma gratuito (open source) di file sharring per sistema Windows più famoso nel world wide web. Con eMule poi condividere e scaricare gratis film, musica e tanti altri tipi di file.

Il mulo – come simpaticamente viene chiamato da chi lo usa frequentemente – si basa sfruttando la rete peer to peer e funziona tramite i protocolli ed2k (eDonkey) e Kad (Kademlia).

Il successo di tanta popolarità è dovuto all’incredibile semplicità di utilizzo, una grafica pulita e chiara e il supporto linguistico, con oltre 40 idiomi tradotte; e ovviamente una grande community, che grazie alla struttura open source, permette di migliorare il software, tenendo il progetto vivo.

Download e Installazione

Per scaricare eMule collegatevi al sito www.emule-project.net e cliccate su – Scarica -.

eMule è proposto in tre versioni: installer, binari e codice sorgente, escludendo quest’ultima release riservata ai programmatori, l’utente può decidere se usare eMule installandolo nel sistema (file eseguibile .exe) oppure usarlo come stand-alone, cioè come applicativo che non richiede e non modifica file di Windows.

In questa guida spieghiamo come installare eMule usando la versione binaria. Scaricato il file compresso, estrarre il contenuto e fare clic sull’applicazione eMule. Se invece si sceglie la versione installer, procedete con l’installazione, come un qualsiasi altro software (doppio click sul file di setup scaricato e procedi premendo di seguito: Ok, Avanti, Accetto, Avanti, Avanti, Installa, Avanti, Fine).

Come configurare eMule

Nota: Solo la prima volta verrà mostrato un avviso di sicurezza Windows Firewall, clic su Consenti accesso per usare tutte le funzionalità del programma.

Inizia il wizzard del primo avvio di eMule. E’ un messaggio di benvenuto, clic su Avanti per proseguire, Annulla per uscire.

Generale. Chiede alcune informazioni e opzioni facoltative. Nel dettaglio, la scelta del nome utente (di default è http://emule-project.net) e le preferenze di eseguire eMule all’avvio di Windows e connettere automaticamente eMule al suo avvio. Spuntare eventualmente le caselle e clic su Avanti.

Porte e connessione. Affinché eMule funzioni bene è importante impostare correttamente le due porte per comunicare con i server e i client. Esse devono essere libere e disponibili per i client remoti. Fondamentale per la condivisione file è la porta tcp, la udp è usata per la rete Kad (può essere disattivata). Fare clic su Testa porte per verificare le impostazioni inserite di default dal programma.

Qualora il test fallisse, per evitare di avere un ID basso che provoca un notevole rallentamento nella condivisione dei file, bisogna agire nel seguente modo. Aprire Windows Firewall, o altro programma di protezione, e aggiungere un’eccezione alla porta 29331 (TCP) e un’altra alla porta 21241 (UDP), se ciò non dovesse funzionare entrare nel pannello di controllo del proprio router e – in base al modello – aggiungere manualmente le porte sopra indicate. Ripetere il test e controllare se il problema è stato risolto, clic Avanti.

Priorità. Lasciare le caselle selezionate in modo tale che eMule gestisca automaticamente download ed upload. Clic su Avanti.

Sicurezza. Spuntare la casella, eMule abilita l’offuscamento del protocollo, ciò aggirerà alcune restrizioni qualora l’isp provasse a limitare o persino bloccare il programma. Clic su Avanti.

Server. Scegliere le reti da usare, eD2K e Kad, già selezionate e facoltativamente accettare che eMule si connetta ai server usando una connessione sicura, aumentando la velocità a discapito probabilmente del rischio di falsi ID bassi.

La configurazione è terminata, clic su Fine.

Scaricare lista dei server

Al termine del wizzard la schermata iniziale di eMule risulterà vuota. Che cos’è successo? Non avete ancora scaricato la lista dei server, fondamentali per connettersi alla rete p2p e iniziare a cercare e scaricare file.

Andare su Opzioni –> Server e verificare siano spuntate, solamente, queste quattro caselle: Scarica automaticamente la Lista server all’ avvio; Controllo ID basso alla connessione; Connessione Sicura; Usa il sistema di priorità.

Clic sul pulsante Lista, verrà richiesto di creare un nuovo file, accettando, verrà aperto il block notes di Windows, copiare e incollare i seguenti indirizzi url:
http://gruk.org/server.met
http://peerates.net/servers.php
http://en.emulehelp.com/server.met
Clic sulla x e confermare di salvare il file come addresses.dat
Chiudere la finestra delle opzioni, clic su ok e chiudere eMule.

Scaricare file da eMule

Al nuovo avvio, la schermata iniziale di eMule non sarà più vuota ma contiene la lista aggiornata dei server. Fare doppio clic sul server che ha il maggior numero di utenti e attendere che la connessione venga stabilita, nel caso in cui non fosse disponibile provare con un altro.

Prima di cercare è importante sapere dove i file verranno salvati. Clic su Opzioni -> Cartelle ed eventualmente modificare il percorso predefinito (sottocartella incoming di eMule) dei file completati, cliccando sull’icona della cartellina.

Adesso fare clic sulla linguetta, Cerca, selezionare il tipo di file (da qualsiasi ad un formato specifico: archivio, audio, collezione, documento, immagine, immagine cd, programma o video), impostare il metodo di ricerca (automatico, server, globale-server, kad rete, file Donkey) e poi scrivere il nome dell’artista, brano, album, film, programma o qualsiasi altro documento elettronico si abbia intenzione di cercare e premere il tasto invio della tastiera.

I risultati ottenuti mostrano una serie di utili informazioni, le più considerevoli sono le fonti completi e il numero di utenti disponibili.

Ordiniamo per disponibilità (vicino a Nome File e Dimensione) per vedere i risultati in ordine crescente delle fonti disponibili.
Per avviare il download fare doppio clic sul file oppure clic destro e dal menù contestuale scegliere la prima voce “download”. Il programma supporta il download multiplo e il resume (mettere in pausa e riprendere dopo il salvataggio del file).
eMule usa il sistema dei colori per capire subito la disponibilità.

Blu, download veloce e completo; azzurro, poche fonti, ci vuole più tempo; verde, download completato; rosso, non trovato; giallo, in fase di download; grigio, file parzialmente scaricato. A queste tonalità si aggiungono, dalla sezione Trasferimenti, altre varianti dei colori principali visti sopra ma ridotti a quattro: blu, tante fonti; azzurro, poche fonti; rosso, nessuna fonte; giallo nero a strisce, spazio insufficiente.

Evitare fake (file con un nome falso o corrotti)

Su eMule purtroppo sono sempre più diffusi i fake. Per evitare di scaricare file inutili o peggio ancora qualche virus, ecco qualche dritta: osservare il formato e la dimensione (un album musicale non può avere estensione .exe e mediamente pesa qualche centinaio di megabyte); eventuali opinioni e informazioni sul file (tasto destro sul file dalla sezione trasferimenti) e infine per documenti audiovisivi, visualizzare l’anteprima. Uno dei grandi vantaggi di eMule rispetto ad altri client P2P, è quello di poter usare un player multimediale come VLC per riprodurre in anteprima video e MP3 che stai scaricando.

Conclusioni

eMule è la soluzione ideale per condividere e scaricare file, facile, veloce è utilizzabile gratis da tutti. Esistono numerosi motivi per scegliere eMule, primo fra tutti la semplicità d’uso e la facilità con cui si possono scaricare file senza dover effettuare ricerche dal browser e perderti nei meandri della rete. Proprio per questo lo consigliamo a utenti meno esperti, che vogliono evitare complicazioni al momento di scaricare.

Ricordatevi sempre che si tratta di un file disponibile gratis, quindi se in qualche sito vi sarà richiesto un pagamento o l’inserimento del numero seriale, lasciate perdere perché si tratta di una truffa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *